Riparte al Cinema Galateri “Cherasco Movie”, la rassegna di pellicole che parlano di territorio. Tre appuntamenti per il settimo anno di questa iniziativa dedicata alla filmografia locale e provinciale, con una particolare attenzione ai documentari. In cartellone saranno film realizzati da affermati registi della zona e che avranno come filone principale la montagna.

Si inizia venerdì 19 gennaio 2018 alle 21.15 con “Più in alto delle nuvole” di Fredo Valla, la storia del “folle volo” di Geo Chavez, che nel 1910 decide di superare le Alpi a bordo del suo monoplano Blèriot. Un’avventura epica raccontata al ritmo della canzoni di Giorgio Conte. Il cortometraggio che accompagna la serata sarà “Quello che non si vede” di Dario Samuele Leone. In sala saranno presenti i registi.

L’appuntamento successivo sarà venerdì 26 gennaio con “48 tornanti di notte” per la regia di Fabrizio Lussu. Giuliano Calore, classe 1938, ha da sempre stupito il mondo del ciclismo con le sue imprese spericolate nei più difficili passi alpini delle Dolomiti e in sella alla sua bicicletta senza manubrio e senza freni. Con lo stesso coraggio e la stessa follia, a 77 anni, affronta la discesa del Passo dello Stelvio, 48 insidiosi tornanti illuminati dalla flebile luce di una pila tascabile. Il cortometraggio della serata sarà “Elena” di Giulia Sorcio. Anche per questo appuntamento saranno presenti in sala i registi.

Ultimo film della rassegna sarà il 2 febbraio, sempre alle 21,15, “Sorgenti del burro” di Manuele Cecconello”. Madre e figlia in un alpeggio del Piemonte Orientale a 1400 metri di altezza, circondate dai loro animali, dai pascoli e dalla forza delle rocce alpine. Il giorno comincia con la raccolta della panna, la pulizia della stalla, la produzione del burro artigianale Presidio Slow Food, nel pomeriggio la figlia pascola gli animali, la madre lavora il latte. Il corto del 2 febbraio sarà “Vard ‘l beu. Una storia piemontese. Il bue grasso” di Stefano Rogliatti. In sala ospiti i registi.

Per gli appuntamenti di “Cherasco Movie” l’ingresso è libero fino ad esaurimento posti. La direzione artistica è di Alessandro Gaido e Francesco Rasero.

Info: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., 011 4270104, 0172 427050.

Iscriviti alla Newsletter